Cessazione circolazione

Cessazione circolazione, quando avviene?

Con il termine cessazione circolazione, si intende la radiazione, cancellazione del veicolo dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA). La radiazione può essere disposta per uno dei seguenti motivi:

  • Demolizione;
  • Esportazione all’estero;
  • Cancellazione d’ufficio.
cessazione circolazione
Contattaci per maggiori informazioni

Radiazione per cancellazione

Infine, la radiazione per cancellazione d’ufficio avviene quando il bollo auto non risulta pagato per 3 anni consecutivi. Spesso è il caso di vecchie auto o di auto d’epoca per le quali non sono state pagate le dovute imposte. Se entro 30 giorni dalla notifica non viene regolarizzato il pagamento dei bolli arretrati, il veicolo viene cancellato d’ufficio dagli archivi del PRA. Gli organi di Polizia provvederanno quindi al ritiro d’ufficio delle Targhe e della Carta di Circolazione. In ogni caso è necessario regolarizzare i pagamenti omessi.

Radiazione per esportazione

Se la radiazione avviene invece per esportazione all’estero, da luglio 2014 sono entrate in vigore delle nuove norme che indicano la necessità di documenti diversi a seconda che si debba radiare un veicolo già immatricolato all’estero o non ancora.

Ricordiamo che la richiesta di radiazione per esportazione può essere presentata solo dopo che il veicolo è stato trasferito all’estero e immatricolato con nuove targhe straniere. Nel caso in cui il veicolo sia stato esportato, ma non ancora reimmatricolato all’estero, la radiazione per esportazione può essere richiesta allegando idonea documentazione comprovante l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero (ad es. documento di trasporto, bolla doganale ecc.).

Radiazione per demolizione

In caso di demolizione (distruzione fisica del veicolo), il gestore del centro di raccolta (o il concessionario), deve provvedere alla cancellazione del veicolo dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) presentando la richiesta di “Cessazione della circolazione per demolizione” entro 30 giorni dalla consegna dello stesso.

N.B. Bisogna effettuare la radiazione prima della scadenza del bollo, altrimenti si avrà l’obbligo di pagare il tributo anche per l’anno successivo.